Sala Stampa F1

Wec, direzione Portimao dove esordirà Glickenhaus.

Il 13 giugno andrà in scena il secondo appuntamento iridato del WEC sul circuito di Portimao con la 8 Ore dell’Algarve. In questi giorni sono arrivate nuove informazioni sui progetti sportivi Audi e Porsche di ritorno nel Wec, la più importante quella relativa alla fabbricazione dello chassis. Infatti, è arrivata la conferma della collaborazione con Multimatic, leader nella fabbricazione dei telai LMP2 nel Campionato  Americano IMSA.

Questo rappresenta un ulteriore sviluppo ed effetto dei nuovi regolamenti messi in pista e concordati da WEC ed IMSA, che porterá all’arrivo delle LMDh. L’importanza di questo accordo è racchiusa tutta nella possibilità per entrambi i Team teutonici di usufruire del supporto di un’azienda con una decennale esperienza nella fabbricazione e nella progettazione di telai per le  LMP2.

Un vantaggio considerevole altresì per Porsche, la vicinanza della sede della Multimatic negli States con quella del Team Penske; ciò ridurrà sensibilmente i tempi di analisi, confronto ma soprattutto dei costi. Una partnership molto interessante che darà ad entrambi uno slancio molto forte verso il 2023.

Altrettanto buone sono le notizie che giungono da casa Glickenhaus: il debutto della 709 avverra proprio alla 8 Ore di Portimao,  giacche il Team Americano ha annunciato la presenza in pista dopo aver superato l’omologazione del pacchetto aerodinamico. Il prototipo 007 vedrà solo una monoposto girare sul tracciato lusitano, l’altra, la 708, è in viaggio in questi giorni verso il circuito iberico di Aragon, per iniziare i test di 30 ore atti ad ottenere l’omologazione necessaria prima di qualsiasi competizione.Wec

Il Mondiale Endurance si avvicina sempre di più verso la tappa regina, la 24 Ore di Le Mans. Sarà curioso ed interessante vedere come si strutturerà la competizione tra Toyota ed Alpine, e come si comporterà Glickenhaus alla sua prima apparizione in Portogallo.

Fulvio Vigilante

Deja un comentario