Sala Stampa F1

Un fine settimana in salsa cinese per la Formula 2.

Dopo lo spettacolo visto ieri nella seconda Sprint Race del weekend, anche oggi grande show in pista in occasione della Feature Race del Gran Premio del Bahrain di F2.

Uno Guanyu Zhou semplicemente impeccabile quello visto oggi sul tracciato di Sakhir. Il Cinese della UNI-Virtuosi, autore della pole Venerdì, ha preso il via con le Pirelli Hard e nonostante una partenza incerta, contro avversari con gomma Soft, ha sempre mantenuto la calma, gestendo le coperture con grande maestria, per poi lasciare tutti spiazzati ed effettuare la sosta al sedicesimo giro per montare anchw lui gli pneumatici morbidi.

Intensi sono stati gli ultimi giri di gara, quando Zhou ha dovuto controllare negli specchietti Dan Ticktum anche lui con le gomme marcate di rosso, con lo stesso pilota Inglese che si era reso precedentemente protagonista di un discusso contatto con Oscar Piastri, e con l’australiano della Prema che nel tentativo di rispondere, ha perso leggermente il controllo della sua vettura andando ad impattare contro la fiancata della Carlin del Britannico.

Il Campione  di Formula 3 2020, Oscar Piastri, ha così concluso nella via di fuga la propria gara, il vincitore di una delle 2 “Sprint Race” del Sabato, si è però reso comunque protagonista di un ottimo debutto nella categoria. Grande weekend anche per Liam Lawson che ha terminato la gara al 3° posto.

Fine settimana deludente per Robert Swartzman, uno dei candidati alla vittoria del Campionato, si  è reso protagonista di tanti errori e ha termonato la gara solo al 7° posto, un po’ troppo poco.

Al termine del primo appuntamento stagionale la classifica della Formula 2 vede Zhou al comando con 41 punti, seguito da Lawson a quota 30 e da Daruvala con 28 punti, mentre Piastri è quarto con 23 punti. Adesso si dovrà attendere sino a maggio per vedere nuovamente in pista i piloti della F2, impegnati sullo splendido tracciato di Montecarlo.

Davide Cacciotto

Deja un comentario