Sala Stampa F1

RINUS VEEKAY, L’OLANDESE VOLANTE D’OLTREOCEANO

All’anagrafe questo millennial proveniente dai Paesi Bassi fa Rinus Van Kalmthout, un cognome complicato che il ventenne di Hoofddorp professionalmente sostituisce con Veekay. Pilota che sta bruciando le tappe nella stagione d’esordio come rookie nell’Indycar 2020. Vice-campione della Indy Light con il Team Juncos Racing lo scorso anno, il promettente giovincello ha conquistato anche la … Leer más RINUS VEEKAY, L’OLANDESE VOLANTE D’OLTREOCEANO

INDYCAR – IOWA RACE #2 VITTORIA PER IL CAMPIONE IN CARICA NEWGARDEN

Altri giri, altri regali. Nel secondo appuntamento sull’ovale dello stato che sfiora i Grandi Laghi, l’attuale campione della categoria a stelle e striscie parte in pole e porta a casa un meritato trionfo, rifacendosi dopo alcune prestazioni così così. Ancora una prova convincente per la scuderia Arrow McLaren, con il giovane messicano O`Ward penalizzato da un brutto pitstop che ne ha vanificato un risultato che sarebbe stato ben migliore. Ma le prestazioni delle monoposto nero-arancio spinte dal motore Chevrolet fanno ben sperare in vista della Indy500 dove tornerà a calcare il mitico asfalto dell’Indiana Fernando Alonso.

Alessandro Sala

INDYCAR – PAGENAUD INANELLA UN’ALTRA VITTORIA SULL’OVALE DELL’IOWA

Altre formule….oltre oceano il calendario della Indycar 2020 è parimenti fitto a quello della Formula 1. Si corre ogni weekend, e con 2 gare nello stesso finesettimana. Come ieri e oggi sull’ovale dell’Iowa dove nella prima contesa  trionfa il vincitore della 500 Miglia di Indianapolis dello scorso anno, il transalpino Simon Pagenaud, davvero a suo agio a correre in tondo. Ancora un podio per il team Arrow McLaren, quello con cui Fernando Alonso tra un mesetto andrà a caccia di quel successo nel catino dell’Indiana che potrebbe garantirgli l’agognata Triple Crown, prima di rituffarsi anima e core in F1 con Renault. Tocca stavolta ad Askew il terzo gradino del podio, precedendo il compagno O’Ward che lo aveva colto la scorsa settimana. Nella notte il bis made USA.

Alessandro Sala