Sala Stampa F1

Sergio Perez sbanca Sakhir,Bottas rischia il posto, Russell impressiona al volante della Hamiltonmobile.

Gara pazza nella versione “Indy” American Style del tracciato del Bahrain, che come sempre regala Gp all’insegna delle forti emozioni. Come quelle del neofita in Mercedes, Russell, davanti meritoriamente per tre quarti di gara, gabbato dallo sciagurato box Mercedes cui costa caro un terzo pitstop simultaneo (ma perchè!!!?) “gratis”. Spinge, rimonta, rincorre Speedy Gonzales Perez, ma una foratura lo costringe nono.

Bottas si scioglie, ancora, nella notte degli Emirati, insipido, insipiente, tremebondo, beffato al via, soprassato a destra e a manca da tutti. Leclerc dopo 3 curve cerca di rovinare la festa di Perez, che trionfa con epica rimonta da fanalino di coda; rovina la sua, ben apparecchiata in qualifica, manda in malora quella di Verstappen, ancora out a Sakhir contro il muro di curva 4, e troppo spesso nel posto sbagliato al momento sbagliato.