Sala Stampa F1

La 24 Ore del Nurburgring, l’Inferno Verde allo stato puro!

Il Nürburgring Nordschleife evoca grandi emozioni, ricordi, epiche sfide, soprattutto gioie e dolori. Un circuito o come mi piace definirlo, un viaggio ad alta velocità lungo uno scenario fantastico a 100km da Colonia.  Durante questo weekend sul circuito tedesco è andata in scena la 24 Ore ADAC, il Campionato GT Turismo, dove ha trionfato la Porsche 911 del Team Manthey-Racing con Matteo Cairoli, Michael Christensen e Kevin Estre che si sono alternati alla guida.

Una gara dominata fin da subito, brividi nelle prime fasi della 24H la #911 si è girata nel tratto centrale dell’infernale Nurburgring: contatto con le barriere, rientro ai box, controllo e via. Un ottimo passo ha poi consentito al Team di vincere una competizione durissima. Direzione Gara è stata costretta alla sospensione per via della nebbia quando mancavano circa 13 ore al termine. Condizioni meteo impossibili tra le colline Renane che hanno caratterizzato gran parte della 24 Ore e sin delle prime battute, con pioggia torrenziale che poi si è trasformata per l’appunto in nebbia: cosa che, con il sopraggiungere della notte, ha costretto gli organizzatori a sospendere l’attività in pista a causa della poca visibilità.

L’estenuante battaglia a suon di sorpassi lungo l’anello verde ha dato vita a tanti duelli, perdurati per tutta la corsa. Da sottolineare il capolavoro di Raffaele Marciello, che nelle battute finale della 24Ore ha innescato una lotta serratissima con la #44 del Team Falken Motorsports e la #2 dell’ Audi Sport Team Car Collection.

Un finale strepitoso per Raffaele e per il Team Mercedes-AMG Team GetSpeed, che con la sua #7 grazie a strategie e ad un passo molto forti soprattutto nei tratti più complessi, meno sui rettilinei, è riuscito ad aggiudicarsi il 3° gradino del podio. Bravo!!!

Da sottolineare la buona prestazione di Glickenhaus con la sua #704 che chiude al 20° posto. Dopo oltre 10 anni di competizione nella 24H del Nurburgring, li ritroveremo al via della nuova avventura nel Wec, che fa tappa a Portimao questo fine settimana.

Una battaglia vera su una pista mitica, che mette alla frusta tutto, macchina, piloti, nervi e soprattutto dove conta tanto tanto la capacità di non perdere mai la concertazione. Un’altra edizione che ha visto ai nastri di partenza oltre 120 vetture, un successo anche di pubblico visto la presenza di spettatori nonostante le condizioni meteo molto avverse. Questo fa capire cosa sia la vera passione per il motorsport.

Fulvio Vigilante

©Foto: Hasan Bratic

Deja un comentario